Mondovì: i risultati del 6^ Festival Studentesco

E’ giunta al termine anche la 6^ edizione del Festival Studentesco, quella 2015.

Organizzato dal “Baretti” di Mondovì dai “Servi di Scena”, la consegna dei premi è avvenuta martedì 12 maggio dopo l’esibizione fuori concorso di un apprezzato spettacolo del nuovo laboratorio teatrale del Collegio Casati: l’iniziativa è stata accolta con calore dal pubblico.

Di seguito, l’elenco dei premi.

– PREMIO MIGLIOR ALLESTIMENTO: per il ritmo, il montaggio e l’affiatamento del gruppo nell’articolazione dello spettacolo – AI LICEI

– PREMIO SPECIALE COSTUMI: per l’essenzialità della messa in scena e la qualità dei costumi frutto del laboratorio didattico dedicato – AL CIGNA (premio consegnato dall’ assessore alla Cultura Schellino)

– PREMIO GIOVANNI GREGORIO: per aver realizzato uno spettacolo corale dove ogni interprete ha potuto esprimere al meglio le proprie capacità – AL GIOLITTI-BELLISARIO (premio consegnato da Marco Prette)

– MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA: Gilda Cerova (Baruffi)

– MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA: Daniele Gallina (Licei)

– MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Rebecca Boglione (Giolitti)

– MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Paolo Monge (Cigna)

– PREMIO COINVOLGIMENTO DEL PUBBLICO: Lea Lau (Baruffi)

– PREMIO GESTUALITÀ: Ilaria Violi (Licei)

– PREMIO FONDAZIONE ALPI MARITTIME ONLUS: replica al teatro Vacchetti di Carru domenica 17 maggio: GIOLITTI e CASATI

Dai Servi di Scena è poi venuto un vivo ringraziamento al Comune per la concessione del Baretti; al Centro di Formazione Professionale del Beila per il “trucco e parrucco”; alla Fondazione Alpi Marittime onlus per il sostanziale contributo; a Guido Ferraro  per il service, a Simona Giacosa e Andrea Mongardi per la costate assistenza di scena.

  • Facebook
  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

6 FESTIVAL 6

segnalibro1 2015

  • Facebook
  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

6 FESTIVAL 6

E cominciamo il secondo lustro. “Tutti in Scena numero 6” dimostrerebbe che il teatro studentesco “tiene”. Infatti non sembra risentire del tempo trascorso, non mostra rughe né segni di affaticamento. Non tutto va come si vorrebbe, certo: ci sono scuole con troppi ragazzi che desiderano giocare con il teatro e non si può accontentare tutti, altre dove la partecipazione è “troppo alterna e variabile”, ma c’è sempre qualche nuovo gruppo che si inserisce (nella manifestazione) contagiato dalla magia del Teatro che ti sorprende sempre, affascinato dal Baretti “abitato” per giorni dai ragazzi che sperimentano o rinnovano l’esperienza del palcoscenico e del pubblico. Per chi non lo ricordasse, l’edizione numero 5 ha visto sei gruppi, un centinaio di studenti in scena e duemila spettatori in sei giorni. Anche quest’anno tutti i gruppi hanno dovuto giocare con lo spunto proposto dagli organizzatori, i Servi di Scena di Mondovì: “IL CONFLITTO E DUE BASTONI”. Vedremo quel che è riuscito a provocare questo tema per il 2015. E’ sempre imprevedibile ciò che insegnanti, studenti, consulenti, esperti riescono a inventare o a scovare tra le pieghe della drammaturgia.

Così l’edizione n° 6, che si svolgerà nei giorni 5,6,7,11,12 maggio al Baretti, vedrà la partecipazione delle scuole superiori dove i laboratori teatrali sono ormai stabili e vedrà anche, al momento fuori concorso, il nuovo gruppo dell’Istituto Casati. Il tutto sarà organizzato e coordinato dall’associazione Servi di Scena che avrà ancora l’aiuto e la collaborazione del CFP per “trucco e parrucco” e di Guido Ferraro e Simona Giacosa per il service; e, prima novità di questo secondo lustro, ad assegnare i riconoscimenti sarà una giuria tutta nuova e in gran parte rappresentante la storia di TUTTI IN SCENA nei cinque anni trascorsi. Per le altre novità bisognerà aspettare il Festival n° 7 certi, come siamo, di poter contare ancora sul patrocinio del Comune e nel sostegno economico determinante della Fondazione Alpi Marittime Onlus.

  • Facebook
  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

TUTTI IN SCENA 5 – la memoria ed un baule

Che cosa è il teatro? L’enciclopedia, testualmente, riporta che il teatro comprende le arti tramite cui viene rappresentata, in forma di testo recitato o drammatizzazione scenica, una storia. Questa storia si sviluppa davanti ad un pubblico, utilizzando una combinazione variabile di parola, gestualità, musica, danza, vocalità, suono ed ogni elemento proveniente dalle arti performative. Definizione un po’ “pesante” ma perfettamente assimilata, e portata in scena, dalle scuole monregalesi che hanno preso parte alla quinta edizione di ‘Tutti in Scena”, il festival teatrale promosso dai Servi di Scena.

Lo scopo principale di questa manifestazione rimane quello di coinvolgere, attivamente, gli studenti degli Istituti ‘superiori’, attraverso un percorso formativo che trova compimento nella settimana del festival. Non vuole essere una gara tra dirigenze scolastiche, ma un’occasione per i ragazzi di mettersi in discussione di fronte ad un pubblico, affrontando paure, insicurezze e timori ed allo stesso tempo condividendo quella particolare magia che solo il palco sa creare.

‘Tutti in scena’ compie un lustro, e per festeggiarlo degnamente il cartellone dell’edizione 2014, svoltasi dal 19 al 24 maggio presso il teatro Baretti di Mondovì, presenta per la prima volta ben sei gruppi in concorso.

Tanta la soddisfazione espressa dagli organizzatori che in cinque anni hanno assistito ad un incremento costante della qualità nelle proposte elaborate dalle scuole. E mai come quest’anno il livello ha toccato vette così alte.

La memoria ed un baule era il tema di quest’anno: originali e coinvolgenti le risposte offerte, sia in orario mattutino per le varie scuole, sia in fascia serale per il folto pubblico presente  in sala. Stupisce, forse, che un baule possa essere ora un contenitore di oggetti, un tavolino, una prigione-nascondiglio o un catafalco.

Apertura con il botto dell’Istituto Baruffi, sapientemente preparato da AnnaRosa Morandini,  che propone una brillante commedia di Neil Simon:Fools.

Alfio Bertolino, Gilda Cerova, Helena Magnino, Aurora Panero, Andrea Nita, Arianna Boetti, Alessia Siccardi, Miranda Pista, Anna Rulfi e Lea Lau hanno monregalesizzato l’antica maledizione di Kulyenchikev. Solo il matrimonio tra la giovane figlia del Dottor Rossi e l’arcigno Conte Lau porrà fine all’atavico sortilegio restituendo memoria ed intelligenza a tutti gli abitanti di Mondovì. Ma l’amore vero e la scaltrezza di un maestro forestiero, riusciranno a far capire a tutti i monregalesi che ‘la maledizione agisce solo se le permetti di agire per te’.

Nella seconda giornata, il gruppo del Vasco-Govone-Beccaria, coordinato da Federico Demarchi, ha affascinato la platea con uno squarcio sulla vita, sull’arte di recitare e sulle infinite possibilità da essa offerte. Imago, grazie a Martina Airaldi, Lorenzo Arena, Anna Armellino, Carlotta Basso, Luca Borsarelli, Beatrice Castagno, Jessica Di Francesco, Lorenza Gasco, Nicole Asia Gozzi, Miriana La Bua, Giulia Mondino, Giulia Nallino, Debora Nesi, Sofia Oliveri, Matteo Ornato, Francesco Pilade, Chiara Ricci, Letizia Roà, Islam Shalik e Bianca Tarricone, è un viaggio sulla scia dei ricordi di un vecchio attore, che via via si animano prendendo vita sulla scena.

Il terzo giorno il Giolitti-Bellisario, diretto da Maria Clara Luciano e  Marika Mangini, riporta il cursus temporale alla Vigilia di Natale, tra appassionanti milonghe ed ossessive superstizioni. Il soggetto prende spunto dalla pièce ‘Tredici a tavola’ di Marc Gilbert Sauvajon.  Gli attori Sara Adriani, Giacomo Aimo, Gianluca Ardano, Michela Banani, Rebecca Boglione, Alessandra Cardone, Lara d’Ascoli, Deborah Diale, Michela Iri, Valentina Migliaccio, Markeliana Osma, Stefano Pistone, Marco Racca, Maria Julia Ravera, Danilo Regis, Luca Rosso, Raffaele Spina e Irene Zapparoli.

Cenerentola con gli stivali, scritto da Elena Griseri e curato insieme a Marina Beccaria , introduce il giovedì fiabesco del Cigna. La Griseri aveva scritto (e diretto e interpretato) questa pièce in occasione del primissimo festival scolastico ideato allora dagli “Affossati” a metà anni ottanta. Adesso ha ripreso ed attualizzato la sua ‘creatura drammaturgica’ con e per Fabio Biscia, Xhetri Trashiani, Laura O Byrne, Giovanni Zanon, Isabel Zuniga, Andrea Cianni, Marco Coccalotto, Martina Gallesio, Monica Vivalda, Federica Bruno, Samantha Baricalla, Giacomo Galliano, Eleonora Ornati, Elisabetta Cucullo, Rebecca Turco, Ilenia Miola, Serena Perucca, Andrea Negro, Vuvu Lau, Marco Gandolfi e Dritro Sahiti. L’incombenza di un oscuro mago li costringe a rappresentare la fiaba di Cenerentola ma qualcosa non rispetta la vicenda come la conosciamo e sarà un piede “sbagliato” a calzare la scarpina.  Da segnalare la presenza in scena del classico ‘coro greco’ e l’accompagnamento musicale, eseguito dal vivo da Luca Madeddu, Giulio Zucco, Diego Pilone,Giorgia Garelli , Paolo Bertazzoli egregiamente orchestrati dal maestro Corrado Cordova.

Il venerdì è la volta del gruppo del Vasco-Govone guidato da Giuditta Aimo. Con Amnèsia si parla di donne, e della fatica di vivere superata nel ricordo alla ricerca di se stesse; si parla di donne, diverse ma uguali, nelle situazioni di violenza non solo fisica ma anche psicologica; si parla di donne e di amori non ricambiati, di ricerca della giovinezza e della paura di invecchiare; si parla di donne non ancora tali, e del più abominevole dei crimini perpetrabile dagli esseri umani. Giorgia Aimeri, Margherita Anelli, Valentina Amato, Federica Armone, Sofia Astegiano, Elena Benedetto, Tosca Bessone, Paola Bonicco, Beatrice Bottero, Nicole d’Agostino, Benedetta Dragone, Matteo Gavotto, Caterina Ingoglia, Beatrice Ledonne, Michelangelo Merola, Mongardi Giulia, Valeria Revelli, Giorgio Rolfi, Ilaria Violi e Stefany Ziani affrontano tematiche serie, e scomode, con un’interpretazione coraggiosa e commovente.

Infine, la conclusione del sabato è affidata al Garelli, assistito da Francesco Castellano e Maria Amato, che  con Sara Ardizzone, Angelica Bogdaniuc, Xherdio Salimi e Davide Musico offrono uno spettacolo di teatro da palco mescolato al teatro da strada. Smemorandum dum dum è tutto questo, e molto altro.

La serata finale prosegue sull’onda dei ricordi delle ‘vecchie glorie’ delle passate edizioni, sia quelle cronologicamente più recenti, che quelle del 1985 e 1986.

Il teatro nella scuola è il tema cardine suggerito da Simone Reviglio, impeccabile presentatore; le voci sono tante, e tutte interessanti, ma il succo di questa intervista collettiva si traduce nell’importanza del teatro a scuola, in quanto modo diverso di fare scuola, possibilità di stringere nuove amicizie, strumento per affrontare la vita misurandosi con i mezzi che si hanno a disposizione, punto di equilibrio in un’età troppo spesso polarizzata agli estremi, e disciplina artigianale fruibile da tutti ed a tutte le età. La chiosa di Michele Rados, a nome dei Servi di Scena, riassume le peculiarità di questo intenso lavoro svolto con i ragazzi, e mirato a riconoscerne e rivelarne le eccezionali qualità.

I riconoscimenti per chi si è industriato alla riuscita di questo evento, vanno ad Andrea Blangetti, referente dei Servi di Scena per tutti i gruppi del festival, a Simona Giocosa, onnipresente ed onnisciente per tutto ciò che riguarda il Baretti, a Guido Ferraro, per il preziosissimo supporto tecnico, alle ragazze del “corso per operatori acconciatori” del CFP Cebano – Monregalese che, con le insegnanti Silvia Randone responsabile del corso, Loredana Bella e Ivana Bertola, hanno creato e realizzato le acconciature ed aiutato al trucco i partecipanti.

Infine, l’ultimo grazie va ai giurati Andrea Bianco, in rappresentanza della Fondazione Alpi Marittime di Carrù che con il suo vitale contributo permette la realizzazione del festival, Agostina Dalmazzo, ex dirigente scolastica da sempre promotrice di attività teatrali nella scuola, Pina Gonzales della Cooperativa Caracol, esperta nell’uso del linguaggio teatrale in ambito socio-terapeutico, Mariagrazia Schellino, assessore del Comune di Mondovì con delega alla cultura, in rappresentanza del Comune che ha concesso l’uso del teatro Baretti per tutta la durata dell’evento e Franco Volume, in rappresentanza dei Servi di Scena, organizzatori della manifestazione.

Dopo la consegna delle targhe di partecipazione agli Istituti presenti, nella speranza di rivederli tutti anche nell’edizione 2015, le decisioni della giuria tecnica sanciscono i vari premi.

Ex equo per la protagonista femminile, assegnata ad Elisabetta Cuculo ed Irene Zapparoli. Ex equo anche per il protagonista maschile, attribuito ad Alfio Bertolino e Matteo Ornato. Triplo ex equo pure sugli attori non protagonisti, ovvero Giacomo Aimo, Nicole D’Agostino e Stefany Ziani. Il premio per il coinvolgimento del pubblico va al ‘Cenerentolo’ Vuvu Lau e quello per la gestualità espressiva alla ‘Sofia’ Gilda Cerova.

Il titolo di miglior spettacolo spetta ad Amnèsia, del laboratorio teatrale Vasco-Govone con la seguente motivazione:

“Un tema non facile è stato presentato con intensità ed equilibrio, in uno spazio scenico suggestivo. Le emozioni vissute sul palco sono state trasmesse al pubblico con forte  coinvolgimento.”

Smemorandum dum dum, del laboratorio teatrale del Garelli, si aggiudica il premio della giuria con questa argomentazione: “ I quattro interpreti con il loro ritmo, l’uso del corpo come strumento scenico, la padronanza dello spazio hanno dato corpo alle loro emozioni coinvolgendo il pubblico”

I Servi di Scena offrono ai due gruppi segnalati dalla giuria (Vasco-Govone e Garelli) l’occasione di prendere parte allo stage teatrale proposto in esclusiva da Francesco Castellano.

  • Facebook
  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI SERVI DI SCENA – 10 DICEMBRE 2013

È indetta per martedì 10 dicembre 2013 alle ore 21.00 presso la saletta “Andrea Pozzo” della cremeria Antico Borgo Piazza Maggiore a Mondovì l’assemblea annuale dei soci dell’associazione Servi di Scena.
All’ordine del giorno il rinnovo delle cariche e la programmazione 2014.
Per info servidiscenamondovi@gmail.com o 3391231655
  • Facebook
  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
 Page 3 of 12 « 1  2  3  4  5 » ...  Last »